la fiera

Eravamo a Casavatore quando Giovanni è morto, c’eravamo fermati due settimane perché le grandi fiere delle cipolle erano la migliore occasione di guadagno di tutto l’anno. Erano andate bene le fiere e io portavo in petto due fogli da 10.000 lire piegati in quattro. In realtà sul certificato c’è scritto che è morto ad Aversa, così ho detto io a … Continua a leggere

vita

Lavoro in banca, il che prima di cominciare era quasi un sogno e dopo aver cominciato è diventato un incubo. Per lavoro scannerizzavo documenti. Per otto lunghe lunghissime ore al giorno. Ecco, io faccio quello. Passo allo scanner documenti vecchi di decenni o nuovi di pacca, ma pur sempre fogli di carta. Mi viene la nausea solo a pensarci! Sei … Continua a leggere

Assunta

Assunta è nata che era buio, c’era la neve, faceva freddo. Assunta è nata che era sangue e lacrime e morte. Assunta è nata e già tutto era sbagliato. Era il 1943 e non c’era pane per i sani. Assunta di pane non ne aveva mai mangiato. Assunta era misera, rachitica e senza scarpe. Assunta era sola, figlia dell’errore, assassina … Continua a leggere

Per mia nipote Elodie

Elodie… ognuno di noi ha la sua bestia nera, il suo caso irrisolto, il mio risale al ’54. ero appena stato trasferito alla brigade criminelle al 36 quai des Orfèvres. della morte dell’onorevole Sanvierlet all’epoca si parlò moltissimo. Una donna testimoniò di averlo conosciuto la stessa sera in un bistrot e di esserselo portato a casa convinta dagli abiti eleganti … Continua a leggere

cheerleaders

(Vieni più vicino, più vicino ti prego) Se penso alla prima volta che t'ho vista mi torna in mente l'odore del liceo, il rumore dei passi sul linoleum e te, con quella gonnellina azzurra e bianca, che provi e riprovi a saltare all'indietro cantando l'inno della squadra di football. Eri bellissima, e io t'ho amato da subito alla follia. Le … Continua a leggere

.

Egregio signore,            negli ultimi tempi vedendovi passare, ammetto che, anche se non dovrei, mi soffermo a seguire i Vostri tragitti e trascorro il mio ozio forzato congetturando sulle Vostre attività ed intenzioni.            Non è così che una donna virtuosa dovrebbe occupare le proprie giornate, come vedete anticipo i Vostri rimproveri, ma ammetto che siete per me divenuto oggetto irrinunciabile di … Continua a leggere